Gli aspetti da valutare prima dell’acquisto di una mountain bike

Scegliere la MTB non è semplice anche perché il mercato negli ultimi anni ha continuato a sfornare nuovi modelli sempre più sofisticati e prestazionali.

Le possibili scelte dunque sono tantissime, è difficile avere le idee chiare e non lasciarsi influenzare dal “marketing” anche perchè ogni marchio propone differenti modelli per le varie discipline (Enduro, XC, Downhill, ecc.), ciascuno con le proprie caratteristiche distintive.

E’ difficile anche calcolare un budget di spesa massima, perché magari basta cambiare un componente e il prezzo sale di qualche centinaio di euro.

Meglio prenderla usata?

Non è semplice, anche qui bisogna capire nei dettagli cosa stiamo comprando.

Quali sono dunque gli aspetti da valutare quando è ora di scegliere la MTB?

Di seguito alcuni consigli utili per chi si appresta ad acquistare una mountain bike.

A cosa servirà la nuova mountain bike?

Mountain Bike da Downhill Specialized Demo

E’ la prima domanda da porsi.

Bisogna riflettere attentamente su alcune variabili strettamente personali: come ci piace pedalare, il nostro livello di preparazione, se partecipiamo a gare e di che tipo, quanta salita facciamo mediamente, se pedaliamo quasi esclusivamente sullo sterrato o facciamo anche asfalto, il numero di uscite settimanali, quale sia il nostro livello tecnico, ma soprattutto, per quale disciplina acquisteremo la nostra mountain bike.

Chi fa ad esempio Downhill (percorsi in discesa piuttosto impegnativi) ha bici speciali con ammortizzatori aventi un’escursione elevata, praticamente un mondo a sé.

Se vorremmo cimentarci nell’XC-Cross-Country (percorsi su terreno misto fuoristrada) dovremo orientarci verso MTB con telaio front (hardtail) o full (bi-ammortizzata) e dal peso contenuto tenendo conto anche che una bi-ammortizzata/full è più semplice da guidare rispetto ad una front/hardtail, ma è più pesante (ad eccezione di MTB top di gamma e di costo molto elevato).

L’Enduro a metà strada tra il DH e il Cross-Country. La MTB è sempre ammortizzata molto bene, però il telaio è meno estremo rispetto al Downhill. Ovviamente si tratta sempre di bike quasi esclusivamente per la discesa, con le quali è comunque possibile affrontare anche salite impegnative.

Diametro ruote: 27.5 o 29er?

Il diametro delle ruote è uno degli aspetti fondamentali.

La 26 pollici è praticamente fuori mercato.

L’opzione, per chi pratica XC, Cross-Country ed Enduro, è tra 27.5 e 29er; se la prima via assicura una fantastica guidabilità e una risposta pronta a manubrio, la seconda offre una maggiore continuità di pedalata e una minore percezione delle asperità dei sentieri.

Va tenuto conto che una volta fatta una scelta non è possibile tornare indietro.

Attualmente quasi tutti i produttori si sono orientati per lo standard 29 per le MTB XC, Cross-Country e per il 27.5 (650b) per Enduro e Downhill.

Full o Front Suspended?

Specialized S-WORKS Epic FSR Full Suspended
Specialized S-WORKS Epic Front Suspended

Un bel dilemma, soprattutto nel Cross-Country. Se per l’Enduro la scelta full è obbligata, nel Cross-Country la scelta di modelli biammortizzati leggeri è molto vasta.

Come detto prima infatti negli ultimi anni infatti il termine full non coincide necessariamente anche con “peso ulteriore” da portarsi dietro. La gamma di modelli bi-ammortizzati leggeri è aumentata molto negli ultimi 5 anni, creando ulteriori dubbi a chi deve scegliere la MTB.

Una front è sicuramente più tecnica da guidare e assorbe meno le asperità dei sentieri.

Una full perdona qualche errore in più rispetto alla front, ma a “parità di modello” ha un peso maggiore fatta eccezione per i modelli top con componentistica molto sofisticata e con prezzi impegnativi.

Altro dettaglio da non sottovalutare il costo: sempre a parità di allestimento le full chiedono un esborso maggiore rispetto ad una front.
Il dilemma front o full è comunque anche soggettivo soggettivo, dipende molto dal tipo di guida.

Quale marchio nel scegliere la MTB?

Quale importanza ha un marchio nel scegliere la MTB?

Potrebbe sembrare banale, ma è fondamentale, sia dal punto di vista prestazionale e dell’affidabilità che da quello economico.

Ad esempio un marchio blasonato avrà un fascino unico e valori di marketing speciali e di conseguenza il valore dalla MTB nel mercato dell’usato calerà meno rispetto a concorrenti “secondari”.

Componenti

A livello di componenti bisogna riflettere sia dal punto di vista economico sia di valore dei componenti per la MTB stessa. 

Un gruppo trasmissione top di gamma, tanto per fare un esempio, cambia totalmente l’anima della mountain bike e la caratterizza anche dal lato del costo.

SRAM XX1 Eagle
SRAM XX1 Eagle

Stesso ragionamento vale per sospensioni, pedali, freni, etc.

Anche da questo punto di vista sarà fondamentale valutare attentamente le variabili personali e l’utilizzo per cui ci accingiamo ad acquistare la MTB.

 

Scegliere la MTB nuova o usata?

Qui il dubbio è legato principalmente al lato economico.

Si possono valutare anche bike usate controllando attentamente che il telaio tutta la componentistica sia in ordine ed efficiente; attenzione che l’acquisto da privato con la formula “visto e piaciuto” non consente di avanzare pretese dopo aver concluso la transazione.

L’usato acquistato in negozio avrà sicuramente un prezzo più alto, ma va tenuto conto che la MTB è stata revisionata e che la stessa sarà coperta da garanzia per un anno.

Per quanto concerno il nuovo considerate che tutti i produttori di mountain bike presentano tantissimi modelli, bisogna fissare un tetto di spesa, valutare nei dettagli il rapporto qualità/prezzo, se possibile testare il modello che più si avvicina alle vostre esigenze e…  buone pedalate!

Lascia un commento