La e-Mtb Specialized Turbo Levo con ruote mullet

Un telaio due diametri

Le ruote mullet per e-Mtb (cioè la combinazione di una ruota anteriore da 29” con una posteriore da 27,5”) non sono di certo una novità, ma sono diventate una proposta o un’opzione che molti produttori di bici prevedono.

Nella vastissima gamma di varianti, versioni e standard che caratterizzano il mondo della e-Mtb, quella delle ruote mullet è una delle più interessanti, vediamone gli aspetti più importanti.

Ruote mullet: i vantaggi

Il vantaggio principale è questo: rende più agili bici pesanti e/o con interasse importante.

La ruota posteriore più piccola, inoltre, rende più agevoli i cambi di traiettoria e i bunnyhop, ossia tutte quelle manovre che prevedono il sollevamento della ruota anteriore.

Una ruota di diametro più piccolo dietro riduce l’inerzia di sollevamento di quella anteriore a patto che la geometria sia opportunamente studiata.

Ruote mullet: la geometria del telaio

Il telaio di solito prevede un’angolazione del tubo piantone molto in piedi, per tenere più al centro il biker rispetto alle due ruote e per invitare il biker stesso ad avere un atteggiamento attivo nei confronti della guida.

E’ sconsigliabile trasformare in mullet una e-Mtb se il produttore non lo prevede in fase di progetto.

L’adozione di una ruota da 27,5″ non è possibile o consigliata su tutte le e-Mtb con ruote da 29″: è raccomandabile attenersi alle indicazioni del costruttore del telaio.

Spesso, infatti, la conversione da 29” a 27,5” (o viceversa) del diametro della ruota posteriore è associata al montaggio di un leveraggio ad hoc della sospensione (vedi foto sotto) oppure di un riduttore della lunghezza del carro.

Ruote mullet: l’atteggiamento attivo del biker

Il superamento degli ostacoli, anche in salita, spetta prima di tutto alla ruota anteriore e al suddetto atteggiamento attivo durante la guida.

Motivo per cui alcuni biker di bassa statura non avvertono una ridotta capacità di superamento degli ostacoli di una mullet.

Altri due aspetti da considerare sono il comfort ed il grip che, su una ruota di diametro ridotto, teoricamente diminuiscono.

Per compensare una fisica meno favorevole si adottano gomme di sezione maggiore (2,6” o addirittura 2.8”) e pressioni più basse che arrivano a colmare quasi del tutto il gap rispetto a una ruota da 29”.

La Specialized Turbo Levo con ruote mullet

Specialized arriva al formato mullet con un modello dalle caratteristiche uniche.

La Specialized Turbo Levo è costruita intorno a un motore Turbo Full Power 2.2 con una coppia da 90 Nm.

Potenza associata a geometrie pronte a tutto, ma anche a tutti.

Questo modello infatti può contare su una serie sterzo eccentrica che varia l’angolo da 63° a 65,5°, stesso discorso per la distanza da terra del movimento centrale (regolabile di 7 mm).

Sulla Turbo Levo il travel è di 150 mm ed entrambe le gomme sono da 2,6″

L’agilità è di casa.

Presso il nostro punto trovate i nostri collaboratori che possono fornirvi informazioni sulle Specialized Turbo Levo con design a ruote differenziate – posteriore da 27.5″ e anteriore da 29″. 

Team Leoni Cicli

Team Leoni Cicli

Tutti gli articoli del nostro magazine vengono scritti dal nostro team.