Più sicuri in bici con il casco

In Italia

Ogni anno si verificano in Italia oltre 30.000 incidenti con bici, ma se ogni ciclista indossasse il casco correttamente ed anche su tratti brevi si ridurrebbe in maniera sostanziale il rischio di lesioni craniche gravi.

Alcuni recenti dati su cui riflettere con attenzione

Secondo uno studio della University of Arizona di Tucson (Stati Uniti), grazie al casco si dimezzerebbe il rischio di subire gravi lesioni cerebrali traumatiche a seguito di un trauma cranico.

La ricerca, pubblicata su American Journal of Surgery, ha recentemente valutato i registri dell’American College of Surgeons – National Trauma Data Bank con i dati relativi a 6297 persone che avevano subito un trattamento per emorragia intracranica dopo un incidente in bici.

Di questi solo 1 paziente su 4 indossava il casco al momento dell’incidente; poco più della metà dei pazienti aveva subito lesioni cerebrali traumatiche e il 3% era infine deceduto.

I ricercatori hanno visto che le persone che indossavano il casco correvano un rischio di subire gravi lesioni cerebrali traumatiche inferiore del 52% rispetto ai ciclisti senza casco.

Avere la testa protetta da un casco assicura un rischio di perdere la vita a seguito di questo tipo di lesioni inferiore del 44% e un rischio di subire fratture delle ossa del viso inferiore del 31%.

Infine, notano i ricercatori, diminuiva la probabilità di dover subire un intervento chirurgico per trattare eventuali lesioni cerebrali.

 Alcuni semplici ma essenziali suggerimenti

  • Indossare sempre un casco da bici comodo, omologato EN 1078 – non soltanto per la pratica del ciclismo, ma anche nella circolazione stradale.

Provare il casco prima di acquistarlo: deve calzare bene, non stringere e non scivolare sulla testa.

L’estremità del casco non deve sporgere più di due dita sopra la radice del naso.

Le cinghie devono essere regolate alla stessa lunghezza sia a destra che a sinistra; tra mento e cinghia deve esserci spazio per un dito al massimo.

Sostituire sempre il casco dopo un urto forte o secondo le indicazioni del produttore.​

Rivolgersi per l’acquisto sempre a rivenditori specializzati ed evitare il “fai da te”.

Buone pedalate!

 

 

Lascia un commento